Pages

VSCO Cam, scattare foto, modificarle e condividerle on-line da un’unica app

Su App Store c’è solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le app che permettono di aggiungere funzioni alla fotocamera integrata dell’iPhone o iPad, come l’eccellente Camera+ e Top Camera, ma c’è anche un’altra alternativa degna di menzione: VSCO Cam che permette di scattare foto, modificarle e condividerle on-line.

L’app ha una interfaccia utente che richiede un po’ di tempo per abituarsi. In parte perché fa tante cose, e poi perché è una sorta di iconografia senza descrizioni che ricorda la plancia della nave stellare Enterprise.

Per accedere alla fotocamera bisogna premere il pulsante in basso a sinistra della schermata iniziale (nelle preferenze c’è una opzione che consente di lanciare direttamente la fotocamera l’avvio dell’app), e toccando il pulsante in alto a sinistra apparirà una barra degli strumenti con una serie di opzioni per attivare il flash, visualizzare una griglia che aiuta a fare foto dritte e/o a comporre l’immagine in base alla regola dei terzi, il livello di orizzonte, e di attivare la modalità foto quadrate in stile Polaroid. l pulsante circolare (cerchio color nero) scatta automaticamente toccando un punto qualsiasi dello schermo, e una cornice rossa attorno allo schermo ricorda che si è in questa modalità di scatto. Utile anche l’opzione per boccare il bilanciamento del bianco (pulsante WB), così come ADV, che serve per migliorare la resa degli scatti in situazioni di scarsa illuminazione. In alternativa al pulsante di scatto software potete utilizzare uno dei tasti del volume.

Infine, toccando lo schermo con due dita appariranno due mirini che si possono sposare a piacimento e servono per selezionare separatamente il punto di fuoco e la zona da far analizzare all’esposimetro per stabilire apertura del diaframma e tempo di scatto corretti. Toccando lo schermo con un solo dito, invece, i due punti coincideranno.

VSCO Cam ha una serie di ottimi strumenti per editing fotografico, 16 in tutto. È possibile regolare il livello di esposizione di una foto, temperatura colore, contrasto, saturazione, nitidezza, effettuare il ritaglio, ed eseguire modifiche meno comuni come aggiungere la grana e cambiare la tonalità di ombre e luci.

Naturalmente non mancano filtri stile Instagram, e per ognuno è disponibile un cursore per regolarne l’intensità; e se non vi dovessero bastare, altri si possono acquistare direttamente dall’app. La maggior parte degli effetti gratuiti e a pagamento sono molto carini, ma è stata sicuramente una scelta poco felice nominarli con delle lettere B1, C1, o G3, mentre sarebbe stato sicuramente più efficace utilizzare dei nomi, come mono, tonale noir, chrome che danno più l’idea di che cosa fa l’effetto.

Come molte altre app del genere, VSCO ha un proprio rullino fotografico. È possibile aggiungere automaticamente le foto scattate con VSCO al rullino della fotocamera, o tenerli separati. È inoltre possibile importare le foto una alla volta in VSCO per l’editing. L’app consente di condividere le immagini sui più importanti social network, come Twitter, Instagram, e Facebook, e poi c’è una funzione di condivisione centrale della app, una galleria di foto online chiamata Grid. L’unico modo per vedere le proprie foto nella rete pubblica Grid e attendere che siano approvate attraverso un misterioso processo di valutazione. Ma, se tutto quello che desiderate fare è condividere le vostre foto con amici e parenti, è possibile inviare il relativo URL.

Grid è una bella idea, ed è certamente un modo meraviglioso per scoprire grandi fotografie, ma manca l’aspetto “social”, infatti non si possono aggiungere i “mi piace” o commentare le immagini. Né si possono scoprire artisti se non in modo rudimentale; le foto non sono infatti divise in categorie, e non ci sono i profili utente. Peccato, perché senza queste caratteristiche, Grid rischia di essere trascurato.

Infine, c’è Collection, una sezione che consente di interagire come non mai con l’ecosistema dell’app aiutandovi a scoprire le migliori immagini condivise, e consentire agli utenti di connettersi meglio l’uno con l’altro. Quando si trova una scatto interessante utilizzando la funzione Esplora o Cerca dell’app, è sufficiente toccare due volte per salvare e poi pubblicare l’immagine nella propria “collezione”. E se qualcuno pubblica una delle vostre immagini nelle loro Collection, riceverete un avviso.

Considerazioni finali

VSCO Cam è un’ottima app per scattare e manipolare le fotografie e offre una esperienza di condivisione online “originale”. Gli strumenti di editing e filtri sono migliori rispetto a quelli che potete trovare in molte altre app concorrenti, ed ha una funzione-killer: è gratis, ad eccezione di una manciata di filtri aggiuntivi. E mentre interfaccia utente risulterà inizialmente un po’ confusa, alla fine si riesce a padroneggiarla.

Punteggio (da 1 a 5): 4 51
Pro: è gratis; ottimi strumenti per l’editing fotografico; numerose funzionalità di scatto; filtri di qualità:
Contro: interfaccia utente un po’ confusa; filtri nominati in maniera anonima e poco descrittiva.
Prezzo: gratis, disponibile su App Store e Google Play
Produttore: Visual Supply Company.

Link: VSCO Cam


Nessun commento:

Posta un commento